»

Parte sotto della home

Perseguitato (anche) da una tassazione feroce

Perseguitato (anche) da una tassazione feroce

di Paolo Villaggio – Non sono felice ma quasi tranquillo. però sono perseguitato da una tassazione feroce. A me mi fa schifo pagare per un’assistenza che uno Stato quasi inesistente mi promette e non mantiene.

Leggi tutto

C’era una volta il risparmio

C’era una volta il risparmio

di Gianni Zorzi ed Elisa Qualizza – La ricchezza finanziaria delle famiglie è ancora inferiore ai livelli del 2006. E una buona parte ha scarse tutele. Come i 136 miliardi di euro investiti in obbligazioni bancarie o gli 11 miliardi impiegati nei prestiti sociali alle Coop.

Leggi tutto

Povera Italia, Paese senza mercato per Costituzione

Povera Italia, Paese senza mercato per Costituzione

di Massimo Blasoni – I governi non fabbricano soldi (al massimo si indebitano): a creare ricchezza sono le imprese private, che andrebbero lasciate libere di crescere e investire. Invece la politica considera un suo diritto entrare a gamba tesa nell’attività di un’azienda e molto spesso decide sostituirsi ad essa.

Leggi tutto

Stangata per chi ha casa: 49 miliardi

Stangata per chi ha casa: 49 miliardi

di Valerio Maccari – Altro che funerale delle tasse sulla casa: il fisco immobiliare è più vivo – ed esoso – che mai. La stangata sugli immobili, quest’anno, vale oltre 49 miliardi di euro, e per l’acconto entreranno nelle casse dei Comuni tra i 10 e gli 11 miliardi di euro.

Leggi tutto

Promesse tradite: lo Stato non paga 64 miliardi alle aziende

Promesse tradite: lo Stato non paga 64 miliardi alle aziende

di Francesco De Dominicis – Se si trattasse di una faccenda tra privati si potrebbe azzardare a ipotizzare l’appropriazione indebita e addirittura un caso di furto vero e proprio. Il ladro in questione è lo Stato e il soggetto «offeso» – ovvero derubato – è l’impresa fornitrice alla quale non viene saldata una fattura nei termini stabiliti dalla legge.

Leggi tutto

Lo Stato non paga i suoi debiti

Lo Stato non paga i suoi debiti

di Vittorio Pezzuto – Il 13 marzo 2014 il premier Matteo Renzi promise in tv agli italiani che il 21 settembre di quell’anno, giorno del suo onomastico, il suo Governo avrebbe pagato tutti i debiti che la Pa aveva contratto fino al 2013. A distanza di tre anni lo stock di debito commerciale contratto nei confronti delle imprese fornitrici è invece rimasto sostanzialmente invariato.

Leggi tutto