»

Parte sotto della home

Ecco come salvare l’Italia

Ecco come salvare l’Italia

di Massimo Blasoni – Per salvare l’Italia dobbiamo investire in innovazione e digitalizzazione.e ridurre il debito e una spesa pubblica eccessiva e mal distribuita.

Leggi tutto

Siamo il Paese che spende meno di tutti per la famiglia

Siamo il Paese che spende meno di tutti per la famiglia

La Verità – Le politiche del nostro Paese a sostegno della natalità e della famiglia si riducono a un’elemosina. Lo dimostra una ricerca della fondazione ImpresaLavoro, presieduta dall’imprenditore Massimo Blasoni. Dallo studio, realizzato elaborando dati Eurostat, risulta che l’Italia – per il sostegno a famiglia e natalità – spende appena l’1,5% del Pil.

Leggi tutto

La politica che frena le privatizzazioni

La politica che frena le privatizzazioni

di Massimo Blasoni – Completare il piano di privatizzazioni? In Italia resta una chimera. Di perdita effettiva del controllo pubblico di Poste, Enav o Ferrovie dello Stato ci si limita a parlare senza far seguire fatti concreti. Addirittura non manca qualche nostalgico della stagione d’oro delle partecipazioni statali.

Leggi tutto

Per le start up meglio meno tasse che la pioggia di fondi pubblici

Per le start up meglio meno tasse che la pioggia di fondi pubblici

di Massimo Blasoni – Una proposta? Ridare vita al Decreto Tremonti n. 357 del 1994, che stabiliva la completa detassazione delle nuove imprese costituite da under 32. Toglieva Ires e Irap, eliminava le imposte comunali per l’esercizio di imprese e sugli immobili; toglieva anche la tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche e soprattutto (e per ogni tributo) i connessi adempimenti.

Leggi tutto

Perché il pubblico impiego fa da ammortizzatore sociale e da freno all’Italia

Perché il pubblico impiego fa da ammortizzatore sociale e da freno all’Italia

di Renzo Rosati – In Calabria oltre un occupato su cinque – il 22,03 per cento – è pubblico, cioè retribuito con denaro dei contribuenti. Appena sotto Val d’Aosta (21,01), Sicilia (19,95), Sardegna (19,3), Molise (18,06), Campania (17,89), Basilicata (17,89), Puglia (17,48). L’intero Mezzogiorno, più la Val d’Aosta, ha come maggior datore di lavoro Stato ed enti locali: sei punti più della media nazionale (13,9 per cento), il doppio di regioni Lombardia, Veneto e Piemonte.

Leggi tutto