Opinioni

Quanto è vasto il sommerso in Italia?

Quanto è vasto il sommerso in Italia?

di Giuseppe Pennisi – La vastità dell’economia sommersa in Italia è un interrogativo che si pongono in molti, soprattutto da quando, diversi anni fa, uno studio Ocse stimò l’economia sommersa (e illegale) in Italia pari a circa un terzo del Prodotto interno lordo (Pil). Un contributo utile viene dal Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze con il paper di Cecilia Morvillo “Evoluzione delle determinanti dell’economia sommersa: analisi panel di regioni italiane”.

Leggi tutto

Perché gli americani lavorano più degli europei

Perché gli americani lavorano più degli europei

di Giuseppe Pennisi – Gli Stati Uniti galoppano non solo perché ciascuno di loro lavora più ore degli europei ma perché la loro produttività oraria (output per ora lavorata) è maggiore di quella rilevata nel Vecchio Continente.

Leggi tutto

Il capitale sociale oggi

Il capitale sociale oggi

di Giuseppe Pennisi – E’ appena uscito un nuovo interessante lavoro di Kirk Hamilton (Banca Mondiale), John Helliwell (University of British Columbia) e Michael Woolcock (Banca Mondiale) intitolato “Il capitale sociale, fiducia e benessere nella valutazione della ricchezza” .

Leggi tutto

Il lato oscuro dell’autoregolamentazione

Il lato oscuro dell’autoregolamentazione

di Giuseppe Pennisi – I liberali hanno sempre guardato con sospetto l’’autoregolamentazione’, ossia la regolamentazione emessa e applicata da corpi sociali intermedi oppure da associazioni di settore. La preoccupazione è che gli interessi degli associati prevalgano sul quello generale, a spese della collettività. Meglio il confronto, anche aspro, tra interessi contrapposti che ergersi, al tempo stesso, a regolatori (e giudici) dei propri associati.

Leggi tutto

Globalizzazione, competizione tributaria e la crisi fiscale dello Stato sociale

Globalizzazione, competizione tributaria e la crisi fiscale dello Stato sociale

di Giuseppe Pennisi – In questi giorni in cui è molto acuta la querelle tra la Commissione Europea, il Governo della Repubblica d’Irlanda e la Apple vale la pena riprendere in mano un lavoro di Reuven S. Avi Yonah inizialmente pubblicato nel lontano maggio del 2000 nella Harvard Law Review ma di recente aggiornato: “Globalization, Tax Competition and the Fiscal Crisis of the Welfare State”.

Leggi tutto

L’apriorismo di Mises

L’apriorismo di Mises

di Giuseppe Pennisi – Un paper di Scott Scheall della Arizona State University fa il punto su un tema molto dibattuto da liberali e liberisti: “Quanto è estremista l’apriorismo di Mises”?

Leggi tutto

Le Olimpiadi hanno reso i carioca più felici?

Le Olimpiadi hanno reso i carioca più felici?

di Giuseppe Pennisi – Con la chiusura il 21 agosto delle Olimpiadi di Rio è tempo di bilanci e di meditare sulla proposta di tenere a Roma i Giochi nel 2024. E’ arduo pensare che sotto il profilo economico e finanziario siano positivi. Si tratterebbe di un eccezione clamorosa alle esperienze degli ultimi lustri.

Leggi tutto

La battaglia per le libertà nelle economie costituzionali

La battaglia per le libertà nelle economie costituzionali

di Giuseppe Pennisi – Tra breve gli italiani saranno chiamati ad esprimersi su una riforma costituzionale approntata né da un’assemblea eletta a questo scopo né da una forte maggioranza di parlamentari eletti, ma nominati dalle segreterie dei partiti. Può essere utile, nelle circostanze, leggere alcuni paper recenti di storici dell’economia.

Leggi tutto

Che brutta figura!

Che brutta figura!

di Giuseppe Pennisi – Tassiamo o, di converso, paghiamo tanto in tasse ed imposte. Spendiamo ancora di più di quanto incassiamo (con deficit che di anno in anno hanno portato il debito pubblico al 135% del Pil) ma – quel che è peggio – spendiamo male.

Leggi tutto