CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

In evidenza

  • E la PA rallenta ancora i pagamenti. I debiti dello Stato verso le aziende sono costati 4,1 miliardi nel 2017.

    E la PA rallenta ancora i pagamenti. I debiti dello Stato verso le aziende sono costati 4,1 miliardi nel 2017.

    CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

    Condivididi Antonio Signorini Cambiano maggioranze e governi, ma i ritardi nei pagamenti restano una costante della nostra pubblica amministrazione. Contro lo Stato cattivo pagatore si è mossa la Commissione europea (e l’allora vicepresidente Antonio Tajani), c’è una legge che stabilisce limiti di tempo precisi e poi le promesse degli ultimi due premier prima di Giuseppe(…)

  • La bolletta energetica delle famiglie è cresciuta dell’8,7% in 7 anni

    La bolletta energetica delle famiglie è cresciuta dell’8,7% in 7 anni

    CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

    CondividiSolo in sei Paesi europei si spende più che in Italia Pesano molto tasse e accise • Negli ultimi sette anni la bolletta dell’energia elettrica delle famiglie italiane è lievitata, confermandosi una delle più pesanti in Europa. Dal 2010 al 2017 il costo dell’energia per accendere gli elettrodomestici è cresciuto dell’8,7%. È il risultato di(…)

  • Sette anni di guai tra imposte e rincari

    Sette anni di guai tra imposte e rincari

    CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

    Condivididi Luigi Frasca Spesa: Tra 2010 e 2017 la bolletta degli italiani è aumentata di quasi il 9Il 37del prezzo finale è costituito da balzelli. Tariffe giù solo in 8 Paesi Ue • Dal 2010 al 2017 le famiglie italiane hanno visto crescere dell’8,7% i costi per l’utilizzo dell’energia elettrica a fini domestici. Lo rivela(…)

  • Benzina, 5 miliardi di tasse in più in 10 anni

    Benzina, 5 miliardi di tasse in più in 10 anni

    CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

    CondividiDal 2008 il gettito delle accise dei carburanti è aumentato del 26,6%. Uno studio elenca tutti i numeri del salasso tributario che rende i nostri distributori tra i più temuti in assoluto. «E se non saranno disinnescate le clausole di salvaguardia, avremo ulteriori rincari» di GIANLUCA DE MAIO Cinque miliardi e mezzo di euro. Tanto(…)

  • Le nostre banche hanno triplicato l’esposizione sui Btp

    Le nostre banche hanno triplicato l’esposizione sui Btp

    CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

    CondividiDal 2007 al 2017 le banche italiane hanno visto crescere i propri depositi di 1.023,4 miliardi (+67%), ma solo 266,7 miliardi (+19%) sono serviti a finanziare famiglie e imprese, mentre 532,8 miliardi (+202%) sono stati usati per triplicare l’esposizione in titoli di Stato. A rivelarlo è una ricerca del centro studi Impresalavoro, realizzata elaborando i(…)

Provate a non pagare puntualmente le tasse. Lo Stato lo fa da impunito con i suoi fornitori.

Provate a non pagare puntualmente le tasse. Lo Stato lo fa da impunito con i suoi fornitori.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Condivididi Massimo Blasoni* Il rapporto tra Stato e cittadino non è sempre equilibrato, vale anche per gli imprenditori. Provate – ve lo sconsiglio – a non pagare le tasse. Sono, giustamente, guai seri. Quando però è lo Stato a dover saldare i propri fornitori, la musica cambia perché la Pubblica amministrazione paga quando vuole. Per(…)

Leggi tutto

Gli immigrati pesano sui costi, non aiutano

Gli immigrati pesano sui costi, non aiutano

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Condivididi Massimo Blasoni L’apporto dei lavoratori immigrati regolari al bilancio dell’Inps è incontestabile. Così non è invece per le tesi del Presidente Boeri, che auspica la loro crescita per far fronte allo sbilancio previdenziale (come noto, ogni anno occorre attingere alla fiscalità generale per ripianare le perdite). Sono tre gli elementi che a mio avviso(…)

Leggi tutto

La previdenza integrativa salverà le pensioni

La previdenza integrativa salverà le pensioni

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Condivididi Massimo Blasoni Il superamento della Riforma Fornero è stato forse l’unico punto in comune tra i programmi elettorali della Lega e del Movimento 5 Stelle. Si tratta di un obiettivo non facile ma necessario: la stessa Ocse ci ricorda infatti che – tenuto conto del coefficiente di trasformazione legato all’aspettativa di vita media –(…)

Leggi tutto

Molto meglio aumentare i super ammortamenti

Molto meglio aumentare i super ammortamenti

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Condivididi Massimo Blasoni – Italia Oggi Ridurre le tasse è ormai il mantra del programma elettorale di ogni partito. Un obiettivo ovviamente lodevole, quantunque non sempre siano esplicitamente evidenziate le coperture per la sua attuazione. Di più, se la ripresa del Paese non può che essere conseguenza dello sviluppo delle nostre aziende va condiviso l’obiettivo(…)

Leggi tutto

L’Italia è il Paese oppresso dal peggior sistema fiscale e burocratico

L’Italia è il Paese oppresso dal peggior sistema fiscale e burocratico

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

di Vittorio Pezzuto – L’Indice della libertà fiscale stilato da ImpresaLavoro muove da sette diversi indicatori e suona come un’ennesima bocciatura per l’Italia, che anche quest’anno si colloca con appena 40 punti all’ultimo posto nella classifica finale (guidata nell’ordine da Irlanda, Estonia e Svizzera).

Leggi tutto