La fine del diritto pesante del lavoro nella quarta rivoluzione industriale

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

LA FINE DEL DIRITTO PESANTE DEL LAVORO NELLA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

Roma, 16 novembre 2016 – Sala Danilo Longhi di Unioncamere, Piazza Sallustio 21

Mercoledì 16 novembre 2016, si terrà all’Unioncamere a Roma un seminario organizzato dall’Associazione Amici di Marco Biagi intitolato “La fine del diritto pesante del lavoro nella quarta rivoluzione industriale“. Il seminario ha lo scopo di approfondire l’analisi dei cambiamenti indotti dalle tecnologie digitali nella economia e nella società e, in conseguenza, le ipotesi di riforma del quadro regolatorio inerente il lavoro pubblico e privato. La quarta rivoluzione industriale ha infatti in sé le potenzialità tanto per una polarizzazione dei redditi e delle competenze su pochi privilegiati quanto per un maggiore grado di inclusione delle persone nel mercato del lavoro. Nel corso del seminario saranno presi in esame i due disegni di legge firmati dai senatori Maurizio Sacconi, Serenella Fucksia, medico del lavoro, e Hans Berger, imprenditore altoatesino, dedicati a produrre un Testo Unico denominato Statuto dei Lavori e una disciplina semplice e sostanziale in materia di salute e sicurezza nel lavoro.

Programma

Ore 9: registrazione partecipanti.

Ore 9,30: relazioni introduttive di Simone Bressan (direttore Centro Studi ImpresaLavoro), Mariano Corso (professore ordinario “organizzazione e risorse umane”, Politecnico di Milano e direttore Osservatorio smartworking), Michele Tiraboschi (professore ordinario diritto del lavoro, Università di Modena, direttore scientifico Centro Studi Adapt), Roberto Pessi (professore ordinario diritto del lavoro, prorettore LUISS) e Francesco Violante (professore ordinario di medicina del lavoro, Università di Bologna, Presidente Società Italiana di Medicina del Lavoro e di Igiene Industriale). Giuseppe Bertagna (direttore Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Università di Bergamo) invierà un contributo scritto.

Ore 11,00: interventi dei partecipanti. Interventi programmati di Luca De Compadri (Consigliere Nazionale Ordine dei Consulenti del Lavoro) e Stefano Franchi (Direttore Generale Federmeccanica).

Ore 12,30: conclusioni di Maurizio Sacconi.

Coordina i lavori Emmanuele Massagli (Presidente del Centro Studi Adapt).

Le registrazioni possono essere comunicate a questo indirizzo e-mail: mauriziosacconi1@gmail.com