Gli economisti pentiti (o quasi) adesso fanno autocoscienza

Federico Rampini – La Repubblica
«La professione dell’economista non si è coperta di gloria in questi ultimi sei anni, è il minimo che si possa dire». Comincia così “l’autocoscienza dell’economista” a firma di Paul Krugman.

Leggi tutto