Matteo Renzi

Old economy

Old economy

Enrico Cisnetto – Il Foglio
Correggendo un errore si limitano i danni, non si risolvono certo i problemi. Matteo Renzi, facendo apprezzabilmente autocritica, ha più volte ripetuto di voler modificare l’inasprimento fiscale introdotto per le partite Iva con la legge di stabilità e Giuliano Poletti ne ha annunciato, di conseguenza, la riscrittura.

Leggi tutto

Una manina pericolosa

Una manina pericolosa

Alessandro Pace – La Repubblica
Dunque, per ammissione dello stesso Matteo Renzi, era sua la manina che ha infilato di soppiatto il testo dell’art. 19bis nella delega fiscale.

Leggi tutto

Sul lavoro Renzi arranca

Sul lavoro Renzi arranca

Metro
«Il governo Renzi non fa bene al lavoro, ottenendo nei suoi primi nove mesi di attività risultati decisamente peggiori di quelli conseguiti nel medesimo periodo di tempo dai governi Berlusconi IV e Letta».

Leggi tutto

Il buco e la pezzaccia

Il buco e la pezzaccia

Davide Giacalone – Libero
Non è una svista, ma un errore accecante. Era già capitato con il trattamento fiscale delle partite Iva, approvato di notte e la mattina dopo Matteo Renzi già diceva che si doveva correggere.

Leggi tutto

Errori e balocchi

Errori e balocchi

Davide Giacalone – Libero
Ammettere gli errori è onesto e può essere segno di forza. Ma può anche essere una sgusciante furbata.

Leggi tutto

Fisco meno caro ma non per tutti

Fisco meno caro ma non per tutti

Alessandro Barbera – La Stampa
L’anno volge al termine e per l’italiano è giunta l’ora di porsi la feral domanda: nel 2015 pagherò più tasse? Negli ultimi cinque anni la risposta è stata sempre la stessa.

Leggi tutto

Colpo grosso in casa Renzi

Colpo grosso in casa Renzi

Antonio Rossitto – Panorama
Da malpagato co.co.co. a riverito manager. L’ascesa lavorativa di Matteo Renzi è stata fulminea come la sua scalata a Palazzo Chigi. E si è portata dietro uno di quei privilegi che, a parole, il presidente del Consiglio aborrisce: dieci anni di generosi contributi previdenziali ottenuti in virtù della sola appartenenza alla vituperata casta.

Leggi tutto

Bene il Jobs Act, ma i soldi?

Bene il Jobs Act, ma i soldi?

Massimo Blasoni – Metro
Riformare il mercato del lavoro non significa soltanto affrontare il tabù dell’articolo 18 ma costruire un mercato del lavoro nuovo.

Leggi tutto