Le “supercazzole” di Matteo. L’ultima è sul 730

Riccardo Scarpa – Il Tempo
Quando lo scorso marzo Matteo Renzi si presentò con le famose slides e con il «venghino signori, venghino…» non pochi ebbero la sensazione che palazzo Chigi si fosse improvvisamente trasformato in un supermercato del prendi tre e paghi due.

Leggi tutto