Il passo corto dell’Europa, più speranze che soldi

Guido Gentili – Il Sole 24 Ore
L’Europa non tradirà «i figli e i nipoti firmando assegni che finiranno per pagare loro». Il Presidente della Commissione Jean Claude Juncker, presentando il suo piano per la crescita da 315 miliardi di investimenti, si preoccupa del futuro dei più giovani.

Leggi tutto