Studi

Dipendenti pubblici: non sono troppi, ma male distribuiti

Dipendenti pubblici: non sono troppi, ma male distribuiti

Il numero di dipendenti pubblici in Italia è inferiore a quello delle altri grandi economie europee, ma la sua distribuzione sul territorio nazionale non è affatto omogenea, né in rapporto al numero dei residenti (in cima alla classifica ci sono le Regioni a statuto speciale), né rispetto agli occupati (in questo caso prevalgono le Regioni del Mezzogiorno).

Leggi tutto

“La politica italiana per l’innovazione”: il libro di Salvatore Zecchini edito da ImpresaLavoro

“La politica italiana per l’innovazione”: il libro di Salvatore Zecchini edito da ImpresaLavoro

Malgrado gli interventi del governo dal 2010 ad oggi, l’Italia non riesce a ridurre il divario che la separa dalle economie più innovative dell’Ue. Salvatore Zecchini prende in esame l’insieme degli interventi messi in atto, confrontandoli le politiche e strategie dei Paesi di maggior successo nella ricerca e nell’innovazione. Il libro è disponibile su Amazon in versione cartacea e digitale.

Leggi tutto

Le condizioni per lo sviluppo della Sanità Digitale: scenari Italia-UE a confronto

Le condizioni per lo sviluppo della Sanità Digitale: scenari Italia-UE a confronto

Per inquadrare nel medio periodo le prospettive della sanità digitale italiana in termini di fabbisogno finanziario, lo studio – curato da Censis e ImpresaLavoro – esamina lo stato dell’arte e gli scenari futuri al 2020, prospettando la necessità di una accelerazione dell’impegno, sia in termini di investimento che in termini di architettura e governance del sistema.

Leggi tutto

Indice della Libertà Fiscale 2016: in vendita su Amazon

Indice della Libertà Fiscale 2016: in vendita su Amazon

Nel 2015 il Centro studi ImpresaLavoro, avvalendosi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei, ha elaborato il primo Indice della Libertà Fiscale. Un lavoro, questo, che si proponeva di monitorare la “questione fiscale” in Europa muovendo dall’assunto che la crisi che sta conoscendo il Vecchio Continente è difficilmente comprensibile senza una(…)

Leggi tutto

Pil pro capite, regione per regione: la crisi ha aumentato il divario tra Nord e Sud

Pil pro capite, regione per regione: la crisi ha aumentato il divario tra Nord e Sud

La crisi non ha colpito in modo uniforme tutto il territorio nazionale. Il divario tra il Nord e il resto del Paese è infatti ulteriormente cresciuto. Nel 2008 la media delle Regioni del Sud e del Centro era inferiore rispetto alla media delle Regioni del Nord rispettivamente del 40,3% e dell’11,3%. Nell’ultimo dato disponibile (2014) questa forbice si amplia arrivando al 41,2% e al 13,7%.

Leggi tutto

I vincoli del sistema pensionistico sull’economia italiana

I vincoli del sistema pensionistico sull’economia italiana

I redditi medi nel nostro Paese non hanno seguito l’andamento dell’economia per tutte le fasce d’età: quelli delle classi più anziane (sopra i 55 anni) sono cresciuti con continuità. Ma le pensioni, durante le fasi di recessione, hanno rappresentato un “vincolo” importante. Ed è proprio in queste fasi che sono stati più evidenti gli effetti redistributivi del sistema pensionistico.

Leggi tutto

Crisi delle banche, un conto da 209 miliardi di euro

Crisi delle banche, un conto da 209 miliardi di euro

Quasi 4 miliardi “bruciati” in un weekend dopo l’intervento di Governo e Bankitalia per salvare Banca Marche, Banca Etruria, Cassa di Risparmio di Ferrara e Carichieti. 8,2 miliardi persi dagli azionisti di Popolare di Vicenza e Veneto Banca. E, soprattutto, 197,6 miliardi andati in fumo in Borsa dal 2007 ad oggi.

Leggi tutto